WORLD KARATE CHAMPIONSHIP 2021 - Dubai 16,21-11-2021

Il nostro Mattia Busato era partito alla volta del Campionato del Mondo di Dubai con l'obiettivo di confermarsi tra i karateka più forti del globo, con la consapevolezza di andare a sfidare avversari sempre più agguerriti e preparati.

Lo specialista del kata si è messo al collo due bronzi straordinari, sia nell'individuale che nella gara a squadre, riprendendosi di diritto quel posto sul podio mancato per un soffio all'Olimpiade di Tokyo. Singolarmente è stato capace di piazzarsi secondo nelle eliminatorie, alle spalle solo del numero uno al mondo Damian Quintero. Contro lo spagnolo, argento Europeo, Mondiale e Olimpico in carica, non è bastato un Unsu valutato 26.26, mentre nella finale per il terzo gradino del podio ha nettamente avuto la meglio sullo statunitense Gakuji Tozaki (26.32 vs 25.54).


Mattia Busato - Bronzo ai Mondiali 2021

Anche con il team sono stati fatali gli spagnoli nella pool eliminatoria, che hanno superato gli azzurri al fotofinish andandosi a giocare la medaglia d'oro con i giapponesi. La riscossa è arrivata contro i marocchini per guadagnarsi la terza piazza, con Mattia Busato, Alessandro Iodice e Gianluca Gallo al di sopra degli avversari.

«Tornare dal Mondiale con due medaglie è estremamente gratificante» le parole del classe '93 «Non è stato semplice ripartire dopo l'Olimpiade, da molto tempo facevo solo la gara individuale e il reinserimento in squadra mi ha dato una nuova energia, penso si sia visto. Singolarmente sono partito molto forte, ottenendo fin da subito punteggi molto alti. Il culmine è arrivato con l'ultima esibizione da 26.26, mi sono sentito veramente al top». A livello di team l'obiettivo iniziale era un altro: «Sì, puntavamo alla finalissima, il sorteggio era stato favorevole. Purtroppo nell'ultimo turno abbiamo riscontrato qualche piccolo problema e gli spagnoli ci hanno superato, anche se già nell'ultima Premier League di Mosca eravamo stati in grado di superarli andandoci a prendere l'oro. La nostra specialità purtroppo non lascia spazio per alcun errore, ripartiremo da qui e lavoreremo per far meglio la prossima volta».


da sx: Gianluca Gallo - Mattia Busato e Alessandro Iodice, Bronzo a squadre ai Mondiali 2021

Ora è tempo di dare uno sguardo al futuro, con Europei, Giochi del Mediterraneo e World Games nel 2022. Prima, però, un po' di doveroso riposo: «Ora sarà necessario staccare un po' la spina, è stato un anno intenso con tre grandi competizioni ravvicinate. Poi volgeremo l'attenzione alla nuova stagione, che vedrà una nuova selezione di gare a livello Premier League con un nuovo assetto. Parteciperanno infatti solo i primi 32 del mondo, con tante Serie A volte all'inserimento di nuovi atleti in questo circuito. Ne vedremo delle belle, e poi c'è un Europeo da preparare molto bene».