CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI KUMITE - Ostia Lido (RM) 30,31-11-21

Weekend ricco di soddisfazioni per il nostro settore giovanile che affronta i tatami nazionali, sfidando gli atleti di 170 società provenienti da tutta Italia complimenti ai fratelli Del Bene e alle ragazze Gisella e Graziella per aver affrontato questa prima importante prova per le loro carriere da agonisti agli esordi.

Lapo e Laerte Del Bene alla loro prima esperienza concludono gli incontri alle prime battute, mentre Graziella Ecchili e Gisella Aloisi puntano fin da subito al podio.

Graziella è diventata Campionessa Italiana U14 nella categoria -50 kg, un successo che conferma ancora una volta le potenzialità della giovane karateka classe '08. Il suo è stato un percorso netto, cominciato con un 9-0, proseguito con un 8-0 e che l'ha portata in semifinale grazie ad un successo a bandierine contro la forte avversaria del CAO Karate. Il penultimo atto l'ha vista vincere per 3-0, l'opera è stata poi completata grazie al trionfo nella finalissima. Il dato che lascia buonissime indicazioni ai tecnici Niki Mardegan e Leonardo Alberton è il seguente: Graziella ha concluso la prima grande manifestazione della sua giovane carriera senza mai concedere un punto alle avversarie. 

Gisella, infine, si è messa al collo un buonissimo bronzo U14, in una categoria competitiva come quella dei -40 kg. Dopo aver rotto bene il ghiaccio con un secco 6-0, l'atleta castellana ha vinto a bandierine l'incontro successivo, ma sono state le stesse ad esserle fatali in semifinale. L'incontro si era messo su giusti binari, grazie ad un chudan che le aveva permesso di volare sul 2-0 con Senshu a favore, salvo poi venir rimontata sul 2-2. A pochissimi secondi dalla fine, a causa di una sanzione di categoria due, le è stato revocato il Senshu e gli arbitri hanno premiato la maggior spinta della sua avversaria nella fase finale. Nella finale per il 3°/5° posto, invece, non c'è stata storia: nettissimo 5-0 (sempre a bandierine) a seguito di un incontro costantemente con il piede sull'acceleratore.

Niki Mardegan, DT Sport Target:
Le due medaglie sono il giusto premio per due atlete che hanno sempre mostrato determinazione e costanza, oltre ad una buona dose di talento. Sapevamo di arrivare competitivi ad un evento così importante, ma le insidie sono sempre dietro l'angolo. C'è soddisfazione per essere riusciti a piazzare due nostre atlete su podi molto competitivi a livello di categorie di peso, considerando che entrambe erano alla prima vera manifestazione importante della loro vita. Lo scenario del PalaFijlkam di Ostia può rappresentare sempre un'arma a doppio taglio, ma le ragazze hanno retto abbastanza bene la pressione. Abbiamo giustamente festeggiato il loro traguardo, ora però torniamo in palestra per preparare i Campionati Italiani Cadetti del prossimo weekend. Ci presenteremo con due ragazzi (Alvise Toniolo e Viola Andretta, ndr): inutile dire che puntiamo a fare bene, conosciamo le potenzialità dei nostri atleti.